Seleziona una pagina
Castelli e castagne: Sassoforte

Castelli e castagne: Sassoforte

  • Domenica 6 Ottobre 2019 Percorso trekking ad anello. Partenza Roccatederighi (Gr)

Il percorso che conduce al castello di Sassoforte in provincia di Grosseto è forse uno dei più suggestivi sentieri che si trovano nella provincia di Grosseto. I ruderi del castello, distrutto da Siena nel 1338, sorgono sulla sommità del massiccio omonimo a più di 700 metri sul livello del mare, immersi in uno splendido paesaggio forestale contrassegnato dal faggio e dal castagno. Si tratta certamente di una delle testimonianze architettoniche dell’incastellamento più monumentali della Toscana, di cui sono ben visibili l’imponente cinta muraria esterna, la raffinata residenza signorile e il munitissimo cassero, posto nel punto più elevato dell’altura. Il sito, utilizzato in età etrusco-romana come limite tra i territori di città confinanti, fu incastellato prima della fine del secolo XI e fu dominato dai conti Aldobrandeschi, cui succedette una potente famiglia di signori locali, fortemente legata all’imperatore Federico II ed allo schieramento ghibellino.

Il nostro Trekking si svolgerà tra i castagneti e faggete alla conquista del misterioso castello in un percorso ad anello con partenza e rientro a Roccatederighi (Gr). Al termine sarà possibile una breve visita al centro storico ed affaccio panoramico dai “massi”.

Entrambi i castelli furono costruiti su rocce laviche che ancora oggi possiamo osservare. Percorso naturalistico, storico, panoramico.

Sarete accompagnati da guida ambientale escursionistica con patentino di guida turistica.
Cosa portare: zainetto giornaliero, pranzo a sacco, sufficiente acqua.
Cosa indossare: vestirsi a cipolla, scarpe da trekking, bastoncini da trekking utili anche se non indispensabili.
Costo 12€ adulti, bambini gratis. Minimo 8 max 25 persone. Prenotazione richiesta al 340 4920588 (tel/whatsapp) o tel. 0564 569660 (uff.) o per email info@maremmainbici.it

Archeobike sulla Laguna di Orbetello

Archeobike sulla Laguna di Orbetello

  • Domenica 1 Settembre 2019 dalle ore 10:00 alle 16:00
  • Feniglia, Porto Ercole Località Feniglia, 58015 Porto Ercole Mostra mappa
  • Organizzato da Maremma in Bici e non solo bike trekking guide turistiche

Percorso in bicicletta ad anello nella zona del Monte Argentario. Tour della Laguna con avvistamento avifauna acquatica svernante (fenicotteri, aironi, anatidi, garzette). Visita ai resti archeologici dell’antica città romana di Cosa fondata nel 273 a.C. dopo la conquista dell’etrusca Vulci. Visita alla Riserva Naturale Duna di Feniglia dove la tradizione vuole sia naufragato Caravaggio, breve sosta in spiaggia o pineta per il pranzo a sacco. Il percorso è facile, pianeggiante, panoramico adatto anche a famiglie (con bambini abituati a pedalare) . Unica difficoltà la breve salita per raggiungere Cosa ma che può essere percorsa a piedi. Qui lasceremo le bici ed entreremo nell’area archeologica per poi proseguire pedalando sulla parte finale dell’itinerario.

Caratteristiche tecniche percorso: circa 24 Km per lo più pianeggianti con 800 m di salita per raggiungere l’area archeologica.

Costi: visita guidata 15€ adulti, ragazzi 10-14 anni 5€. Ingresso area archeologica gratuito.

Possibilità di noleggio bici e caschi con costo supplementare. E-bike prenotabili fino ad esaurimento scorte.

Cosa indossare: Vestirsi “a cipolla”, pantaloncino da bici consigliato per la vostra comodità, ma non è obbligatorio, il casco invece è obbligatorio per motivi di sicurezza, portare zainetto con giacca a vento leggera, binocolo, acqua a sufficienza e pranzo a sacco.

Per motivi organizzativi, iscrizione RICHIESTA entro il 9 OTTOBRE . Sarete accompagnati da guida ambientale con patentino di guida turistica autorizzata, esperta in conduzione gruppi in bici e assistenza meccanica. .

Chat with us on WhatsApp